Aidone (Sicilia)

La Sicilia è a rischio desertificazione ambientale e sociale. Sosteniamo e acceleriamo il processo di rigenerazione

Tipologia intervento:

Rigenerazione

Rischi:

Desertificazione

Data:

Gennaio 10, 2020

Dove
Aidone (Sicilia)

Descrizione Progetto

Il progetto Aidone è un progetto che si pone come obbiettivo quello di invertire la tendenza demografica di Aidone, un paese molto antico al centro della Sicilia e da secoli crocevia di popoli e culture, che sta vivendo il dramma dello spopolamento. Le cause sono molteplici, dalla mancanza della realizzazione lavorativa delle nuove generazioni che preferiscono abbandonare il paese al contesto sociale e politico che si è venuto a radicare in Sicilia, non favorevole alla partecipazione e allo sforzo collettivo per lo sviluppo di una progettualità condivisa.
Gli effetti direttamente osservabili dei problemi analizzati sono l’abbandono degli spazi pubblici, la perdita di iniziativa nel servizio verso la collettività, l’attesa di un ritorno immediato e tangibile dei propri sforzi individuali, il pressapochismo nella gestione dell’ambiente; quest’ultimo aspetto di traduce direttamente in: utilizzo di fuoco per diserbare, pratica che aumenta il rischio d’incendi, abbandono di rifiuti e il degrado del tessuto urbano causato dall’abbandono delle abitazioni private.

Tuttavia ad Aidone è presente nella popolazione un grande orgoglio e amore per la propria terra, e in buona parte dei giovani aidonesi è vivo il desiderio di poter vivere e far famiglia nel paese natale. Oltre a ciò abbiamo osservato diverse attività di libera imprenditorialità ben sviluppate e un tessuto associativo vivo e in fermento.
Molto poco valorizzata la ricchezza storica, ambientale e turistica dell’area che spesso è percepita in contrapposizione al comune vicino di Piazza Armerina.

Qualche anno fa dei giovani guidati da Gabriele Virzì, attuale assessore ai giovani, al turismo e all’agricoltura, pianista e mediatore culturale, hanno fondato l’associazione musicale e culturale “All’improvviso” con lo scopo di creare un luogo di scambio per tutti gli artisti e i creativi del luogo. Gabriele si considera un emigrato di ritorno perché ha scelto di tornare a vivere e spendere le mie competenze nell’entroterra siciliano, luogo dove è cresciuto e da dove tutti scappano.
I ragazzi dell’associazione “All’improvviso” hanno incentrato il loro lavoro sul tema dell’integrazione come opportunità di riscatto in territori vittime di impoverimento economico perenne ed emigrazione.

Recentemente i ragazzi dell’associazione all’improvviso sono riusciti a guadagnare peso e visibilità a livello amministrativo presso il comune di Aidone e hanno chiesto aiuto a diverse realtà tra le quali ci siamo anche noi di Bee Your Hero.

Tipologia di progetto e area di intervento

L’intervento di Bee Your Hero è volto all riqualificazione dell’area relativa al Castellaccio dei Normanni con piantumazione di piante aromatiche ed essenze arboree autoctone, inoltre verranno pensate strutture ipogee per favorire il popolamento di insetti, soprattutto insetti impollinatori quali bombi. Il progetto si svolgerà in sinergia con altre associazioni, interventi e progetti del comune, in particolare con l’associazione “I semi di Demetra”, la quale cura l’Ecomuseo e gli amici di Systema Naturae.

Come sostenerci e partecipare non solo con una donazione:

1) Se andate in Sicilia ci pare scontato che vogliate passare almeno un paio di giorni ad Aidone.

2) Se hai un’associazione con la quale sei capace di fornire manodopera, la condivisione del forte lavoro fisico è sempre ben accetta. Gabriele Virzì sta riaprendo la sezione locale degli scout, se sei una capa o un capo scout e vuoi pensare ad un’estate alternativa per i tuoi lupetti l’assessore Virzì sarà ben felice di aiutarti.

3) Se un giornalista, reporter e documentarista? Questa è una storia da raccontare!

Per informazioni contattare Greta Viganò greviga{chiocciola}gmail[punto]com

Galleria immagini